• home
  • chi siamo
  • paesindanza
  • protagonisti
  • eventi
  • Danze Popolari
  • Viaggi
  • Scuole
  • musica e parole
  • Video
  • contatti

IN QUESTO NUMERO DI BALLAREVIAGGIANDO.IT ...

On line il numero di  ottobre novembre  2017  di ballareviaggiando.it che conduce i suoi lettori in due mete  affascinanti. Per Paesindanza il  nostro viaggio  fa tappa in Grecia, culla di ogni forma di conoscenza e di arte nell’antichità, e che   oggi ha ancora molto da dire in materia di danze popolari. Questo paese, storicamente legato al nostro, sarebbe davvero inimmaginabile senza musica e balli tradizionali. Il  panorama è variegato, ma sempre dominato dalla tendenza alla socializzazione, dal piacere di sentirsi parte di un gruppo: caratteristica che fa pensare ai tempi lontani in cui nacque la democrazia! 
Altra meta la Corea, paese  tra passato e futuro, che si è espressa  nello spettacolo " Profumo di Corea" ( 3 ottobre, teatro Argentina di Roma) attraverso le sue danze popolari e i suoi suoni. Una  performance  di grande suggestione,  che ha raccontato  una cultura millenaria che porta nel suo cuore il sentiment ‘Han恨’, dolore e speranza, rappresentato da varie danze tipiche. Per Protagonisti, a colloquio con il maestro, coreografo e regista  Luciano Mattia Cannito,  che racconta la sua esperienza  de La Notte della Taranta, il suo impegno per la valorizzazione e tutela della danza e delle compagnie di ballo italiane e presenta il suo  Oscar della Danza  che si svolgerà il 29 ottobre negli spazi di Cinecittà World, alle porte di Roma .I  dettagli dell'evento sono illustrati anche  in  HomePage. Cannito ha curato una Ndt di tutto rispetto, celebrando il ventennale della manifestazione,  dove la danza   ha trionfato in mille sfumature mettendo in luce  il suo  aspetto gioioso, sereno, giocoso e non solo grazie  a un talentuoso  corpo di ballo  più  la grande sorpresa dell’ etoile Nicoletta Manni .   Ricco il calendario di Eventi. con le prime anticipazioni  di DanzainFiera 2018 a Firenze  che si prepara a essere sempre più ricca e sempre più in linea con i desideri dei ballerini e con gli appassionati di danza.  Al via dif ON TOUR a caccia di talenti e l'iniziativa sui social “costruisci #dif2018 insieme a noi” ..tanto per cominciare. Ballareviaggiando tra i web partner della manifestazione anche quest'anno. Cento giorni di di eventi internazionali nei luoghi più prestigiosi della Capitale; è il Romaeuropa festival, che fino al 2 dicembre propone 80 progetti con 60 spettacoli. E poi mostre, installazioni, convegni e percorsi di formazione; 174 repliche in 24 diversi luoghi, per un totale di 57.600 posti di spettacolo in vendita; 7 prime assolute, 32 programmi internazionali.     Nella rubrica  Viaggi tematici legati al ballo e alla musica la proposta del tour operator Il Sipario Musicale per un break a  Milano per assistere al balletto de La signora delle camelie con Roberto Bolle e, sempre protagonista Bolle per  un Capodanno a Torino con il balletto Bolle and Friends.   Da ricordare che parte a novembre La crociera del Tango con Costa Crociere a bordo di Costa Mediterranea:  un itinerario affascinante, lezioni con maestri di alto profilo, spettacoli e tanta atmosfera da milonga.
Per Scuole, si torna in Grecia con i corsi proposti dalla scuola Opa Opa di Roma rivolti a tutti coloro che vogliono avvicinarsi al mondo delle danze popolari elleniche:    un percorso itinerante e danzante che tocca sia le isole dell’Egeo che le regioni della Grecia continentale. Verranno insegnate sia danze appartenenti al genere dimotiká (di carattere rurale-contadino) che rebétika (di tipo urbano).  A passo di danza in Irlanda: ha aperto  nella capitale ROIS Dance School, scuola di danze irlandesi e scozzesi. La scuola  è nuova, ma può contare su una squadra di insegnanti con oltre dieci anni di esperienza. Per Musica e Parole tutto sulla stagione teatrale e musica de Il Salotto di Pulcinella  di Roma, patron Vincenzo De Vivo, una programmazione ricca e brillante  che porta in scena le mille anime di Napoli, con una strizzatina d'occhio anche alla cultura romana. Il tutto con degustazione doc. E NEWS sempre aggiornate su eventi, stage, mostre e spettacoli...
Per concludere la sezione Video, curata da Elio Ippolito, sempre con nuovi filmati e video: I Calanti a Castelgandolfo, convegno su  Califano  nel quinto anno della sua scomparsa, Ardea.  
Iniziative: ricordiamo   gli appuntamenti di ballareviaggiando Academy, lezioni di danze popolari italiane per turisti italiani e stranieri di passaggio nella capitale, e  congressisti con la docente, danzatrice e ricercatrice   Francesca Trenta.    Incontri  on demand  in locali romani con stage più aperitivo. Scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
-------------------------------   BallareViaggiando è su facebook (Pagina) e su Twitter. Sul gruppo Ballare Viaggiando FB è possibile condividere eventi di danza e musica.
I SERVIZI OFFERTI DA BALLAREVIAGGIANDO.IT  ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )
° Si realizzano videoclip e promo  a prezzi competitivi (concerti, spettacoli, saggi fine anno eccetera)
°Si realizzano lavori grafici, locandine, folder ecc
°Servizio Ufficio Stampa, Servizio Newsletter promozione eventi
° Inserzioni banner per raggiungere un target interessato al tema della danza e del viaggio

FLAMENCO ARABO IN TOSCANA

Da venerdì 27 ottobre a domenica 29 la Toscana  accoglierà lo Stage residenziale di Flamenco Arabo  “Il Creativo Femminile” – Ri-Connessione con la propria natura istintiva attraverso la danza, con le insegnanti  Laura Quellerba (danza orientale) e Alessia Demofonti (flamenco). Nel seminario sarà affrontato il tema della riscoperta del proprio “femminile”. Il Flamenco Arabo (danza di fusione e contaminazione fra il flamenco e la danza orientale) sarà lo strumento che  permetterà  alle partecipanti di  riconnettersi con i diversi aspetti della propria natura. "Lavoreremo sulle tecniche specifiche del flamenco e della danza orientale: attraverso lo studio di una coreografia, svilupperemo la fusione e la contaminazione fra le due danze. Un aspetto rilevante sarà dato al lavoro di interpretazione, espressività e creazione personale- sottolineano le insegnanti.   Il seminario si svolge presso l’Agriturismo Perucci di Sopra, un antico casale con stupenda vista sul mare e circondato da verdi colline; i partecipanti potranno godere di ampi spazi verdi, quiete e silenzio per un soggiorno intimo e tranquillo. Le stanze dalle tinte pastello, arredate con vecchi mobili di famiglia vi ospiteranno in un ambiente caldo e accogliente.Sarà possibile rilassarsi nella vecchia stalla trasformata in un piacevole soggiorno, oppure godersi il panorama dall’ampia terrazza che guarda il mare. Lo spazio dove si svolgerà lo studio del flamenco arabo è una vecchia stalla ristrutturata: 120 mq di parquet, ampie finestre vista mare che permettono alla luce naturale di entrare con energia nella sala e di godere di tramonti mozzafiato…Oltre alla colazione servita al tavolo, con torte, biscotti e marmellate fatte in casa, avrete il piacere di gustare pranzi e cene preparati con prodotti locali, cibi e pane casereccio. All’arrivo gli ospiti vengono sempre accolti da un buon bicchiere di vino Morellino di Scansano. Eventuali intolleranze, allergie o stili di vita (alimentazione vegetariana – vegana) sono da comunicare all’atto dell’iscrizione.   L’agriturismo è ubicato in una zona collinare privilegiata, lungo il percorso della strada del vino Colli di Maremma. Gli ospiti potranno scegliere tra passeggiate nei dintorni, una delle quali porta alla caratteristica chiesa di San Giorgio, o un bagno nelle calde acque di Saturnia (30 Km), una giornata nel parco naturale dell’Uccellina con la sua splendida spiaggia o visitare vari luoghi di grande interesse culturale, naturalistico e archeologico: Pitigliano e Sovana, i Giardini d’arte quali il Giardino dei Tarocchi a Capalbio e il Giardino di Daniel Spoerri a Seggiano. Nelle vicinanze, per gli amanti dell’equitazione, c’è un maneggio che organizza passeggiate a cavallo.   PROGRAMMA VENERDì 27 OTTOBRE Dalle 15:00 alle 16:00 accoglienza e registrazione con tè di benvenuto Ore 17:00-19:30 Seminario. Ore 20:30 / 21:00 Cena Dopocena: due chiacchiere fra amici con vino e cantucci SABATO 28 OTTOBRE Ore 8:00-9:30 Colazione Ore 10:00- 12:30 Seminario Ore 13:00 Pranzo Pomeriggio libero (passeggiate, relax, ecc..) Ore 17:00-19:30 Seminario. Ore 20:30 / 21.00 Cena Dopocena: docufilm dei maggiori interpreti delle due culture (partecipazione libera) DOMENICA 29 OTTOBRE Ore 8:30-9.30 Colazione Ore 10.00-12:30 Seminario Ore 13:30 Pranzo Partenza Entro le ore 14:00 le stanze dovranno essere liberate. Si rilascia attestato di partecipazione   ABBIGLIAMENTO Si consiglia un abbigliamento comodo: maglietta, top, canottiera, gonna morbida e lunga, foulard per i fianchi, etc Si danzerà a piedi scalzi o a scelta con calzini, scarpette da ritmica, mezze punte, sandali alla schiava.
​Pagina Facebook - Flamenco Arabo Roma​   PER INFO SCRIVERE A

ROMA, CANTI E CORDE, MANTICI E OTTONI PER IL FESTIVAL POPOLARE ITALIANO

  Torna il “Festival Popolare italiano - Canti, corde, mantici e ottoni” con quattro appuntamenti la domenica mattina al Teatro Villa Pamphilj a Roma. Si parte l’8 ottobre con Lucilla Galeazzi & Stefania Placidi, quindi il 22 ottobre Lamorivostri, il 5 novembre Canio Loguercio & Alessandro D’Alessandro, il 19 novembre il Cafè Loti di Nando Citarella, Stefano Saletti, Pejman Tadayon: tutti artisti della scena italiana – e non solo – che faranno conoscere la forza di una tradizione musicale che si rinnova continuamente e mantiene intatto il suo fascino. Il sottotitolo “Canti e corde, mantici e ottoni” vuole testimoniare la varietà di sonorità, di strumenti e di stili che da sempre caratterizzano la musica popolare, folk, etnica, world. E’ la musica dell’incontro, capace di far dialogare tradizioni regionali differenti, ritmi e dialetti distanti, ma capaci di aprirsi al mondo e di contaminarsi creando nuovi linguaggi espressivi. Un insieme di musiche e di storie che rappresentano un patrimonio da tramandare e riscoprire per non perdere la memoria musicale - vero elemento identificativo di una comunità e di una nazione - ma pronto a reinventarsi, ad aprirsi al mondo, alle musiche che arrivano dai tanti migranti e artisti che vivono ormai stabilmente in Italia, di dialogare con le altre sponde del Mediterraneo e oltre. Nella prima edizione, che si era tenuta al Baobab di Roma - un luogo che nasceva come centro di accoglienza per immigrati e si era trasformato anche in un centro policulturale -  si sono alternati alcuni dei più importanti rappresentanti della scena popolare italiana, tra i quali Riccardo Tesi, Agricantus, Rocco De Rosa, Novalia, Orchestra Bottoni,  Fink e Bigazzi, TaMa Trio di  Nando Citarella, Mauro Palmas e Pietro Cernuto, i Kabìla, Lavinia & Semilla, Giuliana De Donno e Gabriella Aiello, Unavantaluna, Lucilla Galeazzi, Banda Ikona, Raffaella Misiti e le Romane, Têtes de Bois. Il Festival, con la direzione artistica di Stefano Saletti (polistrumentista e compositore, alla guida della Banda Ikona e di diversi ensemble internazionali di world music), si propone come nuovo spazio per la musica popolare, folk, etnica, world della Capitale.  Un laboratorio di idee che nel nome dell’incontro e dello scambio si sta affermando come una vera e propria officina creativa.   Calendario e programma 8 ottobre 2017 ore 11.30  – Lucilla Galeazzi & Stefania Placidi: “Io vi canto” 22 ottobre 2017 ore 11.30 - Lamorivostri: "Rosabella e altre storie" 5 novembre 2017 ore 11.30 – Canio Loguercio & Alessandro D’Alessandro: "Canti, ballate e ipocondrie d’ammore" 19 novembre 2017 ore 11.30 – Cafè Loti: Citarella/Saletti/Tadayon “Incontri nei caffè del Mediterraneo” domenica 8 ottobre Lucilla Galeazzi & Stefania Placidi: "Io vi canto" Da molti anni sulla scena nazionale ed internazionale, Lucilla Galeazzi torna ai suoi primi amori: la canzone tradizionale contadina e la canzone tradizionale urbana. Il tutto è condito dalle sue composizioni, cantilene, canti di protesta, canzoni d'amore e di rabbia! coadiuvata dalla sapiente voce e chitarra di Stefania Placidi.         domenica 22 ottobre Lamorivostri: "Rosabella e altre storie" Tre voci, tre modi di essere artiste, tre sguardi sul mondo della musica tradizionale italiana, rom, d'autore, popolare. Con Lavinia Mancusi (voce, violino, chitarra, percussioni), Monica Neri (organetto, lira calabrese, ciaramella, percussioni), Rita Tumminia (organetto, voce, percussioni)             domenica 5 novembre Canio Loguercio & Alessandro D’Alessandro: "Canti, ballate e ipocondrie d’ammore" Un concerto colto e popolare di “ballate e canzoni d’ammore” a fil’e voce fra struggimenti, giaculatorie, smarrimenti. Il mondo visionario-elettrico di Canio Loguercio, autore e interprete in scena, rivisitato da Alessandro D’Alessandro, autore degli arrangiamenti, in chiave acustica e loops ritmico-melodiche. Vincitori del Premio Tenco 2017 nella sezione dialetto.         domenica 19 novembre Cafè Loti: Citarella/Saletti/Tadayon “Incontri nei caffè del Mediterraneo” Tre musicisti da anni impegnati nella ricerca sulle musiche popolari del Mediterraneo e dell’Oriente, si incontrano in un progetto che diventa un ponte tra musica “colta” e popolare. Con Nando Citarella (voce, tammorre, chitarra battente), Stefano Saletti: (bouzouki, oud, voce), Pejman Tadayon (saz, oud, setâr, ney, voce).       "Festival Popolare italiano - Canti e corde, mantici e ottoni" Direzione artistica: Stefano Saletti   Roma - Teatro Villa Pamphilj - ingresso 5 euro Dall’8 ottobre al 19 novembre: quattro domeniche (ore 11.30) tra tradizione innovazione eatro Villa Pamphilj Villa Doria Pamphilj Via di San Pancrazio 10 - P.zza S. Pancrazio 9/a,  00152 ROMA Orario segreteria: dal martedì alla domenica  dalle 10,00 alle 18,00 Info e prenotazioni: tel. 06 5814176 dal martedì alla domenica - 

012

L’orgoglio rumbero trionfa a Roma

E-mail Stampa PDF

Grazie alle terza edizione  del Forum Timbalaye, progetto di integrazione culturale curato dai maestri di balli folklorici  Ulises Mora e Irma Castillo, ancora una volta nella capitale è risuonato il ritmo della Rumba cubana, elemento identitario dell’Isla Grande, già patrimonio culturale dell’isola con l’ambizione di diventare al più presto Patrimonio Immateriale dell’Umanità Unesco.  Seminari, incontri, spettacoli e stage per  diffondere   il valore di questa danza , frutto  del  processo di   assorbimento  di culture africane ed  europee   incrociatesi  sull’isola. Ospite d’onore Miguel Barnet

di Ester Ippolito

Leggi tutto...
 

Un tuffo nel Mediterraneo con Folk Nostrum... mito, musica e danza

E-mail Stampa PDF

 

Cultura, mito, musica e danza …. si avvicina  Folk Nostrum edizione 2014 (10-13 maggio),  la minicrociera formativa  da Civitavecchia a Barcellona (Grimaldi Lines),   un  vero e proprio laboratorio galleggiante per studiare musica, canti, danze e ritmi del Mediterraneo alla ricerca delle affinità e diversità delle varie tradizioni  “inseguendo il Mito …."  Direttore artistico Nando Citarella e  a bordo un parterre di illustri artisti/ docenti. Il contributo di Flumen. BallareViaggiando tra i media partner dell'evento, e per i nostri lettori  che prenotano un buono omaggio  da non perdere....

di Ester Ippolito

 

Leggi tutto...
 

Danza, scrivi e visita Danzainfiera: la poesia "Finchè danzerà", terza classificata

E-mail Stampa PDF

Dall'iniziativa di  Ballare Viaggiando "Danza, scrivi e visita Danzainfiera", realizzata in collaborazione con Danzainfiera (Firenze, 27 febbraio - 2 marzo), la poesia di Abir Alessandra Shoukry, Rignano (Roma), una poesia lieve come le ali di una farfalla, un soffio…, classificatasi   al terzo  posto. All'autrice è stato destinato come omaggio   il romanzo  di  Maria Monica Fumagalli    "Il Tango e il Mare"

Leggi tutto...
 

Danza, scrivi e visita Danzainfiera: la poesia "Senza applausi", secondo classificato

E-mail Stampa PDF

Dall'iniziativa di  Ballare Viaggiando "Danza, scrivi e visita Danzainfiera", realizzata in collaborazione con Danzainfiera (Firenze, 27 febbraio - 2 marzo), la poesia di Claudia Buratti, Pietrasanta, di grande effetto e profondità, classificatasi   al secondo posto  ex aequo con lo scritto " La Danza". All'autrice è stato destinato come omaggio   il romanzo  di Tiziano Fusella   "Fino all'ultimo Passo", ambientato nel mondo del ballo alla filuzzi e della polka chinata

Leggi tutto...
 

Danza, scrivi e visita Danzainfiera : il racconto " La Danza", secondo classificato

E-mail Stampa PDF

Dall'iniziativa di  Ballare Viaggiando "Danza, scrivi e visita Danzainfiera", realizzata in collaborazione con Danzainfiera (Firenze, 27 febbraio - 2 marzo),  lo scritto   di Francesca Lissa , Lido di Venezia, "La  Danza", classificatosi   al secondo posto  ex aequo con la poesia " Senza Applausi" di prossima pubblicazione. "La Danza" è un atto di fede nella danza,  esprime amore per la musica, la famiglia e  la vita.    All'autrice è stato destinato come omaggio   il romanzo  di Tiziano Fusella   "Fino all'ultimo Passo", ambientato nel mondo del ballo alla filuzzi e della polka chinata.

Leggi tutto...
 


Pagina 10 di 20
foto02.png
facebook youtube twitter
  • login

Iscriviti alla Newsletter di Ballareviaggiando








VIVA MOMIX FOREVER AL TEATRO OLIMPICO
Immagine

  Spettacolo nato nel 2015 per festeggiare i 35 anni d´esistenza di Momix trascorsi a calcare le scene dei teatri più importanti di tutto il mondo, ed è con una spettacolare raccolta delle sue...
MUSICAL, TORNA " AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA"
Immagine

La tradizione si rinnova e stupisce ancora. Un orgoglioso teatro Brancaccio ospita  a Roma  fino al 26 novembre una nuova edizione di uno dei classici più amati della commedia musicale " Aggiungi...