Vento russo su La Notte della Taranta 2019

Le  prime carte della prossima edizione de La Notte della Taranta a Melpignano ( 24 agosto 2019) sono state svelate a Mosca ,in una conferenza stampa presso l’Ambasciata Italiana, nel contesto di una missione in Russia della Regione Puglia. 

Maestro Concertatore de La Notte della Taranta 2019  il direttore d’orchestra (musica classica) Fabio Mastrangelo, il più noto musicista italiano in Russia, dove il maestro vive da 18 anni, direttore musicale della Russian Philharmonic di Mosca.

Nativo di Bari, è il primo pugliese ad assumere il ruolo di maestro concertatore e avrà il ruolo di avvicinare il ritmo potente della pizzica con le arie classiche, un incontro tra musica colta e popolare. “ Ogni musica parte dalla popolare e dal movimento. La mia è una sfida, un mettermi alla prova- ha detto il maestro esternando il suo entusiasmo per questa avventura che lo riporterà nella sua Puglia. “ Ho già incontrato Daniele Durante,  direttore artistico del Concertone , e abbiamo già trovato tra noi un’armonia” . E ha promesso pure una danza sfrenata.... ".

Massimo Manera, Fondazione Ndt, ha spiegato come la scelta di quest’anno di puntare, come elemento   di contaminazione,  sulla musica classica rappresenti senz’altro “ una scommessa forte”. Nel corso della conferenza stampa svelati anche i nomi di alcuni degli ospiti di fama che andranno a interagire , speriamo felicemente, con la musica salentina : Elisa e Gué Pequeno, un idolo dei più giovani. Altro annuncio ,le riprese televisive de La Notte saranno realizzate da Rai 2.

La conferenza, preceduta da una esibizione dei ballerini del Corpo di Ballo della Ndt accompagnati da alcuni musicisti dell’Orchestra Ndt, ha visto la partecipazione  di Pasquale Terraciano, , Ambasciatore italiano a MoscaMIOchele Emiliano, Presidente Regione Puglia,Loredana Capone , Assessore Industria Turistico culturale Regione Puglia, Massimo Manera , Presidente Fondazione La Notte della Taranta, e la delegata Enit a Mosca. Coordinamento a cura di Gabriella Della Monaca.

Sono stati sottolineti i rapporti di collaborazione e di  amicizia Italia Russia, invitando tutti i cittadini russi a visitare l’Italia e la Puglia   per godere  della cultura, natura, tradizioni e buon cibo  in occasione di un evento come quello della Ndt, grazie anche ai nuovi collegamenti aerei della compagnia Poveda che dalla Puglia ha portato tutti i delegati a Mosca. Emiliano ha  evidenziato la potenza del ritmo della Pizzica  e di come il Salento attraverso questa musica sappia raccontare la proria storia, il lavoro, l’amore... Loredana Capone ha messo in luce la forza di questo evento che attraversa “non solo Melpignano ma tanti borghi salentini travolti dalla musica, che è al tempo stesso tradizione, rito, terapia, religione,  e dalla danza, trasformando questi luoghi in comunità danzanti. Il successo della Notte lo si deve anche a un gioco di squadra che unisce la Fondazione, La Regione, gli enti di Promozione Turistica e tante altre realtà “.

( Nella  foto i danzatori Ndt Laura Boccadamo e Fabrizio Nigro Ndt)

Presenti a Mosca anche Daniele Durante, Direttore artistico Concertone,Luigi Chiriatti, Direttore artistico Festival, Stefano Minerva, Presidente Provincia Lecce, Roberto Casaluci, Presidente Unione dei Comuni della Grecìa salentina, Ivan Stomeo, Sindaco di Melpignano.

www.lanottedellataranta.it


Stampa