• home
  • chi siamo
  • paesindanza
  • protagonisti
  • eventi
  • Danze Popolari
  • Viaggi
  • Scuole
  • musica e parole
  • Video
  • contatti

PANE, AMMORE E TARANTELLA...

Torna con una nuova edizione l’evento “Pane, Ammore e Tarantella”,  ad Avella ( Avellino).   Sabato 23 e domenica 24 settembre il centro storico di Avella (Avellino), una delle città d’arte più affascinanti della Campania, si anima con momenti dedicati all’arte, alla tradizione, agli spettacoli, alla cultura e all’enogastronomia, con gruppi itineranti, visite guidate ai siti storici ed archeologici e momenti di riflessione, sotto la direzione artistica di Roberto D’Agnese per Omast Eventi. Sabato 23 settembre si comincia alle ore 20 con il “rito del pane”: il sindaco di Avella Domenico Biancardi, insieme al presidente dell’Associazione “Pane Ammore e Tarantella”, Mariangela Sorice, divideranno una pagnotta di pane da distribuire ai presenti, usanza di un tempo prima dell’inizio alla cena. A seguire sul palco saliranno gli Officina Zoè, gruppo di musica popolare originario del Salento, impegnato nell'interpretazione e nel riadattamento dei brani musicali della tradizione salentina e nella composizione di nuovi brani secondo i medesimi canoni, con la presenza speciale di Luca Rossi, artista dalle collaborazioni prestigiose come Teresa De Sio, Enzo Avitabile, Nuova Compagnia di Canto Popolare e tanti altri. I Vico animeranno il secondo palco, mentre la musica itinerante sarà affidata a Gli Stornellatori Romani e la musica argentina de La Murga. Domenica 24 settembre si comincia già a pranzo con la possibilità di assaggiare piatti e prodotti tipici e, alle ore 16, lezione di tarantella. Alle ore 18 convegno e, a seguire, cominceranno gli spettacoli musicali con i Rareca Antica, Alfio Antico e Ivan Romano e, nei vicoli del centro storico, I cantori campani e la musica argentina de La Murga. I Rareca Antica nascono nel febbraio del 2008 dalla comune passione per la cultura e l'identità della tradizione divulgata ed espressa nel canto, nella musica e nella danza. Dopo anni di partecipazione alle feste tradizionali, di frequentazione di riti e cerimonie tradizionali, di raccolta e apprendimento sul campo della tradizione musicale e dei "suoni" nostri, di impegno in molte formazioni e gruppi importanti dell'area campana, il gruppo si è ritrovato insieme nel progetto di riproposizione e divulgazione del repertorio, in primis, vesuviano, campano e del Sud Italia, con gli strumenti della tradizione: la voce, l'organetto, la chitarra battente, il mandolino la ciaramella, la zampogna, i flauti, la tammorra, il tamburello, le castagnette. Ospite d’onore è senza dubbio Alfio Antico, cantautore e percussionista italiano, tra i maggiori interpreti europei della tammorra. Erede autentico e diretto della tradizione musicale popolare, Alfio Antico è considerato uno dei tamburellisti che più ha rivoluzionato la tecnica della tammorra. Musica, poesia e azione scenica sono protagonisti dei suoi brani, con una sonorità mediterranea di diretta ispirazione dalla tradizione popolare. Infine Ivan Romano, con le sue ballate folk che rapiscono per la loro peculiarità: personaggi stravaganti, momenti di convivialità ed interazioni autentiche seguono un filo conduttore ben preciso, quello dell’amore per la propria terra, dove la musica diviene il pretesto per disegnarne il profilo identitario e sociale. Una miscellanea di musiche popolari, ritmi latini ed ispirazioni tanghere percorrono la nuova opera dell’artista irpino, a rimarcare il moodlatin folk cantautorale” che è andato via via a definirsi durante la sua carriera. Durante i due giorni sarà possibile effettuare visite guidate per il pubblico presso i siti archeologici (Anfiteatro Romano, tombe romane, Palazzo Ducale e Chiese del centro storico – per info e prenotazioni – tel. 380.4309703). “Pane Ammore e Tarantellaspiega il direttore artistico Roberto D’Agnese - è un evento nel quale si è sperimentato un modello riuscito di coinvolgimento della comunità che ritrova coesione e voglia di partecipare per esprimere e far conoscere al meglio le peculiarità del territorio. Avella racchiude in sé elementi che la rendono fortemente connotata, dalla produzione gastronomica, in primis la nocciola, fino allo straordinario patrimonio archeologico. Tutti elementi che ne fanno una città d’Arte in piena regola, amata dai suoi cittadini e soprattutto dai giovani. Qui, come in altri comuni dell’Irpinia, sono le giovani generazioni a portare avanti la custodia delle tradizioni e gli eventi di un territorio, ed è su di loro che ogni amministrazione deve investire per coinvolgere la popolazione nella sua interezza. Chi verrà ad Avella troverà dunque un grande clima di festa ed un’offerta artistica di assoluta qualità, da Officina Zoè fino ad Alfio Antico sul fronte musicale, fino alle visite ai siti archeologici e la musica che proviene dai cortili delle abitazioni, una delle caratteristiche di quest’area dell’Irpinia. Tutti elementi per scoprire, in occasione di pane, Ammore e Tarantella, un territorio di grande valore”. “La macchina organizzativa è partita ormai da tempo – dice Mariangela Sorice, Presidente dell’Associazione Pane, Ammore e Tarantella - per far rivivere nei quartieri di Avella una festa che riporti alla luce tradizioni e storia, che si sposi perfettamente con gastronomia, musica e soprattutto con le nuove generazioni. Un villaggio che mette insieme passioni e divertimento, gusto e cultura. Una festa realizzata dai giovani e dedicata a tutta la famiglia, grazie alle attività rivolte ai bambini, come laboratori, stage e lezioni di tarantella. Inizieremo con il rito del pane in segno di condivisione e amore, per poi valorizzare la nocciola, l’eccellenza di Avella che ci permette di essere conosciuti in tutto il mondo e che è il cavallo di battaglia del territorio. Vi sarà un tuffo nelle tradizioni anche culinarie: all’interno degli stand saranno preparati al momento piatti tipici con la nocciola e si realizzerà il torrone come veniva fatto una volta”.   Per informazioni: www.paneammoretarantella.it stand: Mariangela (tel. 320.6975797) visite guidate: Michele (tel. 380.4309703) info: Cristina (tel. 320.0628419)

PROGETTO DAYEREH, TRA TAMURRIATA E SUFISMO

Un ponte culturale  alla ricerca di affinità e punti di incontro : è questo il progetto Dayereh, portato avanti dal maestro Nando Citarella, studioso di musica popolare,  e dall’iraniano (Isfahan) Pejman Tadayon, musicista, studioso Sufi e pittore, due artisti e musicisti che  avvicinano i loro mondi culturali e  musicali . Ed ecco che Napoli ,Porta del Mediterraneo e dintorni ,guarda alla  lontana Persia con tutto il suo alone di magia orientale.   Tamorra,  chitarra, lo scacciapensieri  si uniscono  al suono  armonico del tar, setar, ney, tar ,oud, santur, tombak, daf...gli strumenti tradizionali persiani, insieme alla danza ,e alle caratteristiche della tamurriata e del giro Sufi.
DAYEREH  in lingua persiana (farsi), arabo, turco, azero e tante altre lingue significa “cerchio”. La figura del cerchio è molto importante e usata nei vari rituali delle culture orientali, influsso che, negli anni,attraverso il nord Africa è giunto in Europa, fino ad incontrare in Italia le tradizioni del sud e, mischiandosi e amalgamandosi, ha portato alla nascita di tarantelle meridionali, come ad esempio la Tammurriata campana, in cui è presente questo collegamento forte con l’Oriente." Il progetto DAYEREH cerca di trovare ponti comuni tra la tradizione sufi e quella delle tammurriate, creando un’atmosfera unica in cui la musica si trasforma in un unico linguaggio, dove i canti sufi si fondono con quelli italiani e i tamburi suonano insieme ai daf persiani. La danza è parte fondamentale di queste due culture che, seguendo il ritmo dei tamburi, si esprime attraverso giri (danze sufi) e disegni di cerchi nello spazio (tammuriata)- raccontano i responsabili del progetto. Strumenti, voci e ritmi di paesi lontani  che si incontrano, comunicano si intersecano, si accompagnano  ritrovando punti affini nelle melodie , nei rituali religiosi o spirituali,nelle tradizioni culturali. Il progetto si va affinando sempre di più, la sinergia creativa si fa sempre più potente attraverso gli studi e gli spattacoli che vanno in scena . Un assaggio , nel 2016, ad Altrevie di Roma con la performance “ Dalla tamurriata al Sufismo”  in un viaggio suggestivo.   Altro momento   importante, all'Auditorium di Roma, sempre nel 2016, lo spettacolo “ Pejman Tadayon Sufi Ensemble- Musica , danza e poesia Sufi  “ ,  con  il confronto e l'appoggio della musica mediterranea del maestro Citarella.   Prossimo appuntamento con  questa alchimia di suoni e passi di danza  il 22 settembre a Roma, Giardino Ousti, 20,30, " Dayereh,   tra sufismo e tammuriatta a oriente del Vesuvi", con  Nando Citarella & Pejman Tadayon  ,con la partecipazione del Coro Persepolis e di Cymbalus ed Equivox ensemble voci e tamburi, Isabella Gargiulo (canto), Paolo Orsini (Bam Tar), Pietro Grassini (Oud). Ingresso € 10 consumazione inclusa
Ingresso + cena € 20
Prenotazione gradita

Info:
IL GIARDINO DI OUSTI
Via dei Boccabelli, sn, 00143 Roma (zona Laurentina – Roma)
Fb: Il giardino di Ousti
Tel. 392 0103379 – 348 8883092
  Credit foto Fabio Spagnoletto

IN QUESTO NUMERO DI BALLAREVIAGGIANDO.IT

On line il numero di  luglio-agosto 2017  di ballareviaggiando.it che  si apre con le anticipazioni su LI UCCI Festival che torna a   Cutrofiano, provincia di Lecce,   dal 10 al 16 settembre,  evento promosso dall’Ass.ne Cult. Sud Ethnic in collaborazione con il Comune di Cutrofiano ed una serie di partner pubblici e privati che patrocinano l’iniziativa. Nasce da un’idea di Antonio Melegari (direttore artistico), che coinvolgendo l’intero gruppo dell’ass.ne cult. Sud Ethnic, vuole ricordare i cantori de " Li Ucci", lo storico gruppo salentino di Cutrofiano, ma anche tutti i cantori e musicisti che hanno fatto si che questa magica tradizione continuasse. Oggi il festival, sotto il segno della tradizione, innovazione e sperimentazione,  è un contenitore a 360 gradi che raccoglie musica, danza, arte, gastronomia, invitando alla scoperta e conoscenza del territorio, occasione imperdibile per tutti, residenti e turisti. (Ballareviaggiando.it web partner) Per contatti www.liuccifestival.it- Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

In Paesindanza una rassegna dei temi e paesi toccati  nella rubrica " Ballareviaggiando" che viene tenuta ogni mese  su Radiodanza da Livia Rocco. Le danze dei tanti paesi del mondo – tra i punti di forza della nostra rivista web – da qualche mese sono arrivate infatti anche a Radiodanza, con questa nuova    trasmissione.    Un mondo affascinante e incredibilmente vario, che abbiamo cercato di 'catturare' in mezz'ora abbondante  in onda una volta al mese (l'ultimo giovedì, alle 16) e dedicata, di volta in volta, a un paese o a un'area geografica.Le trasmissioni riprendono a settembre.
    Per  Protagonisti l'incontro con Antonio Lalli, tanghero romano, tra i pionieri della diffusione di questa dsciplina nella capitale, dj e organizzatore di eventi , che ama nel tango argentino  l'eleganza, la passione, la liberta e l'improvvisazione. E poi   Walter Sciortino e la Kizomba La Kizomba, ballo e genere musicale oggi molto amato soprattutto in America latina, è un punto di riferimento e uno snodo importante nel percorso di Walter Sciortino, cantautore protagonista di un felice incontro tra musica e danza. Il successo del suo videoclip “Donde estaràs” si deve anche alla scelta di questo particolare stile e a una coppia di ballerini - Gianni & Serena della Kizomba Roma School - che ha partecipato con entusiasmo al progetto.
Ricco il calendario di Eventi. "All’Incontre’R – Rivoluzioni e mondi al rovescio” è il titolo della quinta edizione del particolarissimo festival ideato e diretto da Vinicio Capossela, che animerà – o meglio 'rianimerà' – i paesi semiabbandonati dell'Alta Irpinia. Per una settimana, dal 21 al 27 agosto, Calitri e altri cinque borghi di quest'area saranno 'invasi' da musica, danza, teatro, letteratura, cinema, escursioni, degustazioni enogastronomiche: un programma ricco e articolato, all'insegna del rovesciamento di molte convenzioni, in una festa trasgressiva e controcorrente. Dal 20 al 27 agosto 2017,  a Marina di Camerota (Salerno - Campania), all'interno del villaggio turistico"Villamarina torna Etnie, un'idea di Nando Citarella,  manifestazione   ormai arrivata alla sua 25ª edizione, e sempre di più  appuntamento imperdibile   per tutti coloro che vogliono  coltivare e approfondire la passione  per le culture e le tradizioni popolari di molti paesi del mondo.Corsi e laboratori di danza, canto, percussioni   con maestri di riconosciuta fama internazionale. E per l'autunno   la nuova stagione del teatro Olimpico di Roma    all'insegna del motto “energia positiva”.  Una programmazione che, come sottolinea Lucia Bocca Montefoschi, direttore artistico e amministratore delegato del teatro, “mai come quest'anno abbraccia tutti i generi dell'espressione artistica”.Danza compresa ,naturalmente.       Per Musica e Danze Popolari il progetto "SALTARELLA. La Nostra Terra che Balla! Suoni, Sapori e Culture tradizionali in movimento", a cura dell' Auditorium Parco della Musica di Roma, in collaborazione con Finisterre , Direzione Artistica Ambrogio Sparagna. Progetto che che ha preso il via  con Ballo!, andato in scena all'Auditorium il 29 giugno scorso ricordando le terre dell'Alta Sabina,   la sua cultura musicale, la sua tradizione di poesia in ottava rima ,i suoi strumenti antichi come le ciaramelle, la sua espressione di danza, la Saltarella ,   e soprattutto le sue ferite dopo il terremoto e la voglia di ricominciare “stando insieme e facendo comunità- come afferma abbracciato al suo organetto Ambrogio Sparagna , direttore artistico della performance giunta alla sua ottava edizione, che rilancia   il suo invito a danzare e suonare  tenendo le mani ferme su un patrimonio che può sfuggire e perdersi. Ballareviaggiando.it  è stato web partner dello spettacolo.

    Nella rubrica  Viaggi tematici legati al ballo e alla musica c'è una vasta scelta. Sotto il segno  della rumba , che rappresenta l'identità di Cuba, danza riconosciuta  dal  Patrimonio  Unesco   un tour attraverso l'Isla Grande con il progetto Timbalaye da Pinar del Rio a Santiago  dal 16 al 31 agosto  : spettacoli, lezioni e stage e incontri culturali. E sulle note di Despacito suggerimenti per una vacanza a Portorico.  E poi il mare chiama  e si possono fare progetti per l'autunno. Parte a novembre La crociera del Tango con Costa Crociere a bordo di Costa Mediterranea:  un itinerario affascinante, lezioni con maestri di alto profilo, spettacoli e tanta atmosfera da milonga. A ottobre il via a  La Crociera della Pizzica: l’anima musicale del Salento sale a bordo di MSC Meraviglia  dal 2 al 9 ottobre 2017  per la  quinta edizione di questo evento.   Organizzazione  Ruffo Viaggi.  Lezioni  di pizzica e tamburello,  spettacoli, concerti, socializzazione e condivisione   con artisti di pregio: I Tamburellisti di Torrepaduli, Serena D’Amato, Luigi Marra, Io te  &   Puccia,  e il dj  Marco Giorgino.   Per Musica e Parole Aldo Caponi, in arte Don Backy ,che ha lanciato recentemente il suo ultimo CD Pianeta  Donna, presenta il suo libro " Io che miro al tondo", edizioni Clichy, rieditato dopo 50 anni dalla sua  prima uscita per Feltrinelli.Tante  le  storie, aneddoti e  curiosità  che girano intorno  alla genesi del  volume scritto dal cantante autore per mettere a nudo delle sensazioni d'amore. Incontro alla libreria I Trapezisti di Roma     Per concludere la sezione Video, curata da Elio Ippolito, sempre con nuovi filmati e video:  Ballo! La Saltarella, edizione 2017; Rumba de Mar di Alberto Laurenti, Daddy Yankee, Fiesta 2017.
---------------------------------------- Iniziative: ricordiamo   gli appuntamenti di ballareviaggiando Academy, lezioni di danze popolari italiane per turisti italiani e stranieri di passaggio nella capitale, e  congressisti con la docente, danzatrice e ricercatrice   Francesca Trenta.    Incontri  on demand  in locali romani con stage più aperitivo. Scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   ------------------------------- BallareViaggiando è su facebook (Pagina) e su Twitter. Sul gruppo Ballare Viaggiando FB è possibile condividere eventi di danza e musica.   I SERVIZI OFFERTI DA BALLAREVIAGGIANDO.IT  ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )   ° Si realizzano videoclip e promo  a prezzi competitivi (concerti, spettacoli, saggi fine anno eccetera)   °Si realizzano lavori grafici, locandine, folder ecc   °Servizio Ufficio Stampa, Servizio Newsletter promozione eventi   ° Inserzioni banner per raggiungere un target interessato al tema della danza e del viaggio  

012

A CUTROFIANO, TORNA LI UCCI FESTIVAL. ARTE, MUSICA E DANZA....

E-mail Stampa PDF

A Cutrofiano, provincia di Lecce, torna dal 10 al 16 settembre la 7^edizione del “ Li Ucci Festival”, evento promosso dall’Ass.ne Cult. Sud Ethnic in collaborazione con il Comune di Cutrofiano ed una serie di partner pubblici e privati che patrocinano l’iniziativa. Nasce da un’idea di Antonio Melegari (direttore artistico), che coinvolgendo l’intero gruppo dell’ass.ne cult. Sud Ethnic, vuole ricordare i cantori de " Li Ucci", lo storico gruppo salentino di Cutrofiano, ma anche tutti i cantori e musicisti che hanno fatto si che questa magica tradizione continuasse. Oggi il festival, sotto il segno della tradizione, innovazione e sperimentazione,  è un contenitore a 360 gradi che raccoglie musica, danza, arte, gastronomia, invitando alla scoperta e conoscenza del territorio, occasione imperdibile per tutti, residenti e turisti. (Ballareviaggiando.it web partner)

 

Leggi tutto...
 

LE TERRE DEL CRATERE SI DIFENDONO CON LA MUSICA

E-mail Stampa PDF

 

Con  "BALLO! La Saltarella, La nostra terra  che balla" , Parco della Musica, Roma, la notte di San Pietro e Paolo (29 giugno)  si è sciolta tra suoni, colori, racconti passi di danza e sentimenti , ricordando le terre dell'Alta Sabina,   la sua cultura musicale, la sua tradizione di poesia in ottava rima ,i suoi strumenti antichi come le ciaramelle, la sua espressione di danza, la Saltarella ,   e soprattutto le sue ferite dopo il terremoto e la voglia di ricominciare “stando insieme e facendo comunità- come afferma abbracciato al suo organetto Ambrogio Sparagna , direttore artistico della performance giunta alla sua ottava edizione, che rilancia   il suo invito a danzare e suonare  tenendo le mani ferme su un patrimonio che può sfuggire e perdersi.Ballareviaggiando.it web partner dell'evento

di Ester Ippolito

 

Leggi tutto...
 

BALLO!...E IL SENSO POETICO DEL MOVIMENTO

E-mail Stampa PDF

E’  iniziato il  countdown per   "Ballo!" Saltarella. La nostra terra che balla",  2017 (29 giugno, Cavea Parco della Musica di Roma, ore 21,00) ,  progetto artistico di Ambrogio Sparagna. Edizione dedicata in modo particolare alle zone dell’Alta Sabina colpite dal terremoto, mettendo al centro della  scena il  patrimonio di musica e danza popolare locale  con la Saltarella, per ritrovarci tutti insieme  e provare a ricostruire  legami e speranze per il futuro di queste terre. Protagonista la danza : Francesca Trenta, danzatrice, coreografa e  coordinatrice  dei tanti danzatori che affolleranno la scena, racconta la preparazione e formazione attraverso i laboratori  aperti a vari livelli fino ai neofiti. E l'anima  dello spattacolo di quest'anno :  "Il cuore  di  Ballo!   è    il Terremoto come Movimento della terra che è sotto i nostri piedi e il movimento che genera nel corpo, movimento che rompe e rigenera,   movimento che non distrugge ma crea - le sue parole. Ballareviaggiando  web partner dell 'evento

di Ester Ippolito

 

Leggi tutto...
 

BALLO!...E IL RITORNO ALLA VITA

E-mail Stampa PDF


Torna "Ballo!" Saltarella. La nostra terra che balla", edizione 2017, dedicata alle danze, alle musiche e ai canti dalle terre dell’Alta Sabina (29 giugno, Parco Della Musica). Un  progetto artistico del maestro Ambrogio Sparagna che ogni anno dà appuntamento al suo pubblico con emozioni, colori, musica , danza popolare e riti collettivi che fanno star bene. Questa ottava edizione di Ballo! punta la sua attenzione  alla riscoperta e alla reinterpretazione dello straordinario repertorio dell’Alta Sabina, un territorio segnato recentemente dall’esperienza drammatica del terremoto. Per omaggiare questa grande tradizione, lo spazio della Cavea ospiterà decine di cantori musicisti e danzatori provenienti da tutta l’area che, uniti al Coro e l’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica e al gruppo di danzatori tradizionali diretti da Francesca Trenta, proporranno uno spettacolo di grande forza rappresentativa. Ballo! è preceduto da una serie di laboratori formativi diretti da Francesca Trenta per  adulti e soprattutto per i bambini che rappresentano il futuro di questa terra e del mondo.Ballareviaggiando.it web partner dell'evento

 

di Ester Ippolito

 

Leggi tutto...
 

20 ANNI PER LA NOTTE DELLA TARANTA.ARRIVA IL JAZZ DI RAPHAEL GUALAZZI

E-mail Stampa PDF

La presentazione della ventesima edizione de La Notte della Taranta ( 26 agosto Melpignano) presso il Mibact di Roma, alla presenza del ministro Franceschini, si è aperta al ritmo del tamburello e a passo di danza grazie a Laura Boccadamo e Antonio Amato. Venti anni rappresentano un traguardo importante per una manifestazione  che mostra  l'anima della cultura salentina  e va alla ricerca di altri mondi musicali  mantenendo la sua natura di progetto vivo e dinamico. Un valore salentino e anche italiano, con una importante ricaduta economica sul territorio. Allo studio   un progetto Enit per la promozione internazionale del Festival. Maestro concertatore 2017 Rafael Gualazzi che farà incontrare pizzica e jazz, insieme all'Orchestra Popolare La Notte della Taranta, e a ospiti   illustri  come Suzanne Vega,Yael Deckelbaum, Tim Ries ,Pedrito Martnez)  che porteranno sul palco musica e impegno sociale. La pace sarà  il tema del ventennale  e sul fronte solidarietà il progetto Taranta Solidale  con Unicef Italia. Il concertone è preceduto dal festival  itinerante nei borghi del Salento dal 6 al 24 agosto.

di Ester Ippolito

 

Leggi tutto...
 


Pagina 1 di 19
foto02.png
facebook youtube twitter
  • login

Iscriviti alla Newsletter di Ballareviaggiando








OPA OPA PER SCOPRIRE LA GRECIA A PASSO DI DANZA
Immagine

Al via ad ottobre i corsi annuali 2017-18 per scoprire la Grecia…a passi di danza! Opa Opa ripropone i suoi corsi di danze tradizionali – suddivisi in tre livelli – a partire dal prossimo 3...
CINEMA. TARANTA ON THE ROAD, LO SPIRITO DELLA LIBERTA'
Immagine

  Sentimenti, emozioni, amore e amicizia, immigrazione e solidarietà,  ironia, sorriso, pizzica e tamburelli , e l'invito   alla libertà e a essere se stessi.   Tutto questo esprime e...